“Bere il territorio”: il concorso letterario che racconta il vino - Amanti di Vino
concorso_letterario_vino

“Bere il territorio”: il concorso letterario che racconta il vino

La diciannovesima edizione del concorso letterario “Bere il Territorio” è promossa dall’Associazione Go Wine. I partecipanti dovranno redigere un testo-racconto in forma libera che abbia per tema un viaggio in un territorio del vino italiano, raccontando esperienze, evidenziando il rapporto con i valori cari all’enoturista: paesaggio, ambiente, cultura, tradizioni e vicende locali.

Go Wine, un viaggio destinazione vino

enoturismo_go_wine

L’Associazione “Go Wine”, costituitasi ad Alba nella primavera del 2001, nasce dall’idea che il vino non sia solo prodotto di qualità ed espressione della cultura agro-alimentare di un paese, ma sia anche veicolo di “mobilità”. L’idea è quella del vino che fa “viaggiare”, che “muove”. Go Wine guarda al consumatore di qualità che viaggia per il vino, per conoscere i luoghi della produzione e si propone di costruire un progetto che gradualmente possa coinvolgerlo e stimolarlo.

Il Socio Go Wine promuove e pratica il turismo del vino ed è consapevole del particolare rapporto che lega ogni vino al suo territorio, con quei caratteri di tipicità ed unicità che sono alla base delle motivazioni del turismo del vino. Attraverso distinte iniziative “Go Wine” cerca di dare voce a questo enoturista e di dare risalto ai temi che più contano: paesaggio, cultura, accoglienza, vitigni autoctoni, vigneti storici.

Una di queste iniziative riguarda proprio il concorso letterario in questione, giunto alla 19° edizione. L’obiettivo è quello di far crescere la cultura del consumo dei vini di qualità, attraverso un’iniziativa culturale, puntando ad un consumatore sempre più consapevole sin dalla giovane età. Immancabile il richiamo al viaggio, elemento fondante dell’Associazione ma allo stesso tempo tema che contraddistingue la letteratura, spesso incentrata sulla figura del viaggiatore.

Il bando di concorso

bere_il_territorio_concorso_letterario

1. Sono previste due categorie, in base a distinte fasce di età:

  1. giovani dai 16 ai 24 anni;
  2. per tutti i soggetti di età superiore ai 24 anni.

2. Ogni concorrente o gruppo potrà partecipare con un solo elaborato inedito, in lingua italiana, della lunghezza minima di due cartelle (3600 battute) e massima di 5 cartelle (9000 battute), redatto anche su supporto magnetico.

3. E’ inoltre istituita, a latere del concorso generale, una sezione speciale riservata agli studenti degli istituti agrari italiani (di età compresa fra i 14 ed i 20 anni).

Verranno selezionati elaborati che trattino il tema dei vitigni autoctoni. Con l’invito agli studenti a svolgere un approfondito e originale lavoro di ricerca su vitigni autoctoni della propria zona di provenienza o di altre aree. Nell’elaborato essi potranno tenere conto delle conoscenze acquisite durante il corso di studio e trattare l’argomento attraverso uno specifico elaborato.

La partecipazione al Concorso è consentita a singoli studenti oppure a piccoli gruppi non inferiori a 5 persone. Gli elaborati dovranno avere la medesima lunghezza di cui all’art. 2, salvo eccezioni dettate dal lavoro di ricerca a cui sono chiamati.

4. Ogni testo dovrà contenere, in calce, le generalità del concorrente: nome, cognome, data di nascita, indirizzo, numero di telefono ed eventualmente il riferimento dell’Istituto agrario di appartenenza (per la sezione speciale dell’art. 3).

5. Gli elaborati dovranno pervenire, in tre copie dattiloscritte e su supporto magnetico, entro il 10 marzo 2020, tramite posta, al seguente indirizzo:

Via Vida, 6 – 12051 Alba (Cn).

6. Gli elaborati saranno sottoposti al vaglio della giuria composta da Gianluigi Beccaria e Valter Boggione (Università di Torino), Margherita Oggero (scrittrice), Bruno Quaranta (La Stampa-Tuttolibri), Massimo Corrado (Associazione Go Wine).

7. Saranno selezionati dalla sezione generale I DUE MIGLIORI TESTI, uno per ciascuna categoria: i vincitori riceveranno ciascuno un premio di euro 500,00.

7a). Sarà selezionato dalla sezione speciale riservata agli Istituti agrari IL MIGLIORE LAVORO DI RICERCA: il vincitore (o il gruppo) della sezione speciale riceverà un premio di euro 500,00.

8) È inoltre istituito un premio speciale a favore di un libro edito durante l’anno 2019 che abbia come tema il vino o che, comunque, riservi al vino una speciale attenzione. L’autore riceverà un premio in denaro di euro 500,00.

9). I testi rimarranno a disposizione dell’organizzazione del concorso e non verranno restituiti. I concorrenti, accettando senza condizione il presente regolamento, concedono, sin d’ora e senza nulla pretendere, i diritti di pubblicazione a Go Wine.

10). I vincitori, che saranno avvertiti tramite raccomandata, saranno premiati durante la cerimonia che si terrà ad Alba sabato 4 aprile 2020.

11). I giudizi della giuria, che selezionerà le opere, sono insindacabili.

12). Per quanto non previsto dal presente regolamento, le decisioni spettano autonomamente alla segreteria del concorso.

Contatti

  • Indirizzo: Via Vida, 6 12051 Alba (Cn).
  • Cellulare 0173 364631
  • Mail: gowine.editore@gowinet.it
  • Sito www.gowinet.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shopping Cart
Chatta con noi!
Hai bisogno di aiuto? Chatta con noi!
Ciao AmantediVino!
Come possiamo aiutarti?